TERMINI E CONDIZIONI

ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE CON APPORTO DI CAPITALE

PREMESSO CHE

  • l’ASSOCIANTE ritiene necessario sponsorizzare, pubblicizzare e sviluppare alcuni suoi progetti puntando sul commercio on line e per fare ciò richiede l’intervento di uno o più ASSOCIATI in numero massimo non definito;
  • l’ASSOCIATO dichiara di accettare e voler intervenire con apporto di capitali al fine di raggiungere degli obiettivi, cosciente che non sarà l’unico ASSOCIATO a partecipare;
  • è esclusivo interesse delle parti stipulare un contratto contenente gli elementi specifici previsti dall’associazione in partecipazione, ai sensi degli articoli 2549 e seguenti del Codice Civile;
  • l’ASSOCIANTE e l’ASSOCIATO dichiarano espressamente, in modo obiettivo e certo, di voler instaurare un rapporto contrattuale di natura autonoma;

TUTTO CIÒ PREMESSO

le parti, come sopra indicate convengono e stipulano quanto segue:

  1. Tra le parti viene costituita una «associazione in partecipazione» ai sensi e per gli effetti dell’art. 2549 c.c.
  2. L’oggetto e l’obiettivo da raggiungere è quello indicato in proposta, che è parte integrante, ed accettata dall’ASSOCIATO.
  3. L’importo che l’ASSOCIATO conferirà all’ASSOCIANTE è quello stabilito e indicato in proposta.
  4. La durata del presente contratto è indicata in proposta, partendo dalla data di valuta dell’apporto di capitale, tempo massimo entro il quale si dovranno verificare gli obiettivi prefissati. Al verificarsi degli obiettivi l’ASSOCIATO percepirà gli importi fissati in ogni proposta accettata, compresi di capitale e interessi. Se non si raggiungessero gli obiettivi, l’ASSOCIATO riceverà solamente la quota capitale privata di 0.50€ di spese bancarie.
  5. L’ASSOCIATO non partecipa ad altri utili se non a quelli relativi al proprio apporto di capitale, gli stessi fissati e stabiliti dalla proposta.
  6. L’ASSOCIATO vista la particolarità dei progetti consente all’ASSOCIANTE di avvalersi dell’apporto di capitali di altri ASSOCIATI senza limite di numero.
  7. L’ASSOCIATO non potrà mai cedere a terzi il proprio contratto.
  8. Trattandosi di associazione in partecipazione, ove l’apporto dell’associato è costituito esclusivamente da capitale, il presente contratto – ai fini delle imposte sul reddito – s’inquadra nella normativa di cui alla lett. e), 1° comma, art. 41 del D.P.R. 917/1986.
  9. L’inadempienza, comunque, ad una sola delle clausole previste nel presente atto ed a quelle contemplate dal codice civile, è motivo di scioglimento dell’associazione in partecipazione.
  10. Qualsiasi controversia concernente il presente contratto o collegata allo stesso, comprese quelle relative alla sua interpretazione, validità, esecuzione e risoluzione sarà di competenza del Foro di Catania

Hai ancora dubbi? CONTATTACI!